Digital Marketing Specialist – Influencer – Social Media Strategist. Ho sempre lavorato in ambito digitale e conseguito studi in bambito digital-social-web. Ho lavorato da piccole a grandi aziende maturando molte competenze innovative. Sono sempre spinto da grande curiosità di scoprire cose nuove ed è per questo che leggo e navigo molto. Possiedo 2 smartphone, iPad, MacBook Pro e per me non esistono giornali e riviste cartacei. Il digitale domina ed è il nostro futuro!
Le alternative più simili ad avere un proprio sito web o blog per promuovere prodotti in affiliazione sono, come accennato in precedenza, i profili social: pagine Facebook, profili Instagram, canali Youtube o di micro-blogging come Tumblr. Si tratta di profili social network che chiunque può aprire ma, una volta aperti, serve impegno per mantenerli aggiornati con contenuti nuovi, interessanti e frequenti.

Pensavi forse che quella mole di informazioni presente online si mantenesse gratis o con i soli banner pubblicitari? Niente affatto! L’affiliate marketing è una vera e propria miniera d’oro e sempre più persone ed aziende la stanno scavando. Basti pensare che già oggi (e siamo solo all’inizio) l’affiliate marketing a livello mondiale vale diversi miliardi di dollari!


Fatto ciò, l’affiliate network si premura di trovare affiliati che vogliono promuovere l’ecommerce in questione offrendogli una percentuale, ad esempio, del 12% su ogni vendita. In questo modo, il network ha un 3% di guadagno su ogni vendita che l’affiliato realizzerà. Il guadagno dei network di affiliazione, infatti, è generalmente il 20/30% rispetto alla commissione pagata dall’azienda per l’affiliato.
In November 1994, CDNow launched its BuyWeb program. CDNow had the idea that music-oriented websites could review or list albums on their pages that their visitors might be interested in purchasing. These websites could also offer a link that would take visitors directly to CDNow to purchase the albums. The idea for remote purchasing originally arose from conversations with music label Geffen Records in the fall of 1994. The management at Geffen wanted to sell its artists' CD's directly from its website but did not want to implement this capability itself. Geffen asked CDNow if it could design a program where CDNow would handle the order fulfillment. Geffen realized that CDNow could link directly from the artist on its website to Geffen's website, bypassing the CDNow home page and going directly to an artist's music page.[14]
Il marketing di affiliazione è una delle prime forme di online marketing basata sulle performance. Negli anni ’90 si è insediata l’era di internet. Le organizzazioni e gli individui hanno iniziato a creare siti e contenuti in quantità e – quando i motori di ricerca hanno iniziato a catalogare siti e pagine web, rendendo agevole la ricerca dei contenuti – il marketing ha subito un enorme cambiamento.
Tuttavia, AdSense non ottimizza gli annunci che essi visualizzano sul tuo sito web per ottenere il massimo ritorno sull'investimento come fa Google Ads per i suoi inserzionisti quando desiderano ottimizzare le loro campagne pubblicitarie. Quindi, in sostanza, l'ammontare di denaro che puoi guadagnare con AdSense dipende da quanto gli inserzionisti possono creare i loro annunci.

In questa industria, infatti, girano molti soldi e, soprattutto, sembra non conoscere crisi. Personalmente non amo questo genere di promozione perchè promuovere piattaforme di gambling significa, in qualche modo, indurre i visitatori del web a giocare d’azzardo e, è risaputo, una percentuale di giocatori finisce per lasciarsi travolgere dal vizio e cadere nella ludopatia.


Programma di affiliazione: nel digital advertising, è un accordo tra due siti in cui un sito (affiliato) si impegna a promuovere e distribuire prodotti o servizi offerti dal secondo (merchant), in cambio di una percentuale delle vendite generate dalle attività di marketing. Quest’ultime consistono, in genere, nell’inserimento nei siti dei publisher affiliati di banner o link sponsorizzati che rimandano al sito del merchant.
Awin è un network dei network, in quanto è nato dall’unione di programmi molto noti come Zanox, Affiliate Window e Affilinet. Questo ti fa già capire che al suo interno puoi trovare una miriade di prodotti o servizi da sponsorizzare con la tua attività. Si parla di campi come ad esempio Fastweb, Unicredit, Zalando, Kiko, Carrefour e UCI Cinema. Se ti interessa un network generalista con migliaia di brand, allora hai trovato ciò che cercavi.
Ecommerce Platforms è un sito di recensioni che mostra il buono, il grande, il cattivo e il brutto del software di creazione di negozi online. Ci sforziamo di fornire recensioni di facile lettura che ti aiuteranno a scegliere la piattaforma di e-commerce giusta per te. Manteniamo una relazione di affiliazione con alcuni dei prodotti recensiti, il che significa che otterremo una percentuale di vendita se clicchi dal nostro sito (senza alcun costo per i nostri lettori). Sentiti libero di seguirci su Twitter, commento, domanda, contattaci a hello@ecommerce-platforms.com e goditelo.
Affiliate marketing is an ideal solution for those looking to gain control of their own income by focusing on performance-based revenue options. Working in tandem with a seller, a motivated affiliate marketer will be able to achieve a passive income from the comfort of their home without worrying about producing their own product or service. Although the success of the job does depend on the affiliate’s marketing skills, it can prove to be an effective way to meet your income goals as either a primary career or a profitable second job.
Si adotta quando l’obiettivo del cliente è generare un contatto da trasformare in un secondo momento in un cliente; il CPL è calcolato dal cliente in base al lifetime value dell’utente, al valore medio del utente convertito e al proprio costo interno di conversione (CRM, call center etc.). Il modello di share della commissione fra publisher e network non cambia (30% / 70%). Criticità: modello molto esposto alle fake conversion.
L’Affiliate Marketing è di fatto un canale esclusivamente a performance: l’inserzionista paga solamente per i risultati generati dal programma di affiliazione in base agli obiettivi da lui stesso stabiliti. Per meglio dire, rispetto a tutte le altre forme di gestione pubblicitaria nel digitale, ha un modello di ingaggio commerciale completamente diverso: si paga la vendita e non si paga lo spazio.
×