In questo caso, le regole per operare variano da cliente a cliente: alcuni ti danno libertà di promuovere i prodotti come preferisci, altri invece ti vincolano dandoti una mail pre-compilata da inviare senza apportare modifiche. In ogni caso, l’email marketing è spiegato abbondantemente in diversi libri e anche nel corso di affiliate marketing di cui ti parlerò a fine articolo.

In 1994, Tobin launched a beta version of PC Flowers & Gifts on the Internet in cooperation with IBM, who owned half of Prodigy.[10] By 1995 PC Flowers & Gifts had launched a commercial version of the website and had 2,600 affiliate marketing partners on the World Wide Web. Tobin applied for a patent on tracking and affiliate marketing on January 22, 1996, and was issued U.S. Patent number 6,141,666 on Oct 31, 2000. Tobin also received Japanese Patent number 4021941 on Oct 5, 2007, and U.S. Patent number 7,505,913 on Mar 17, 2009, for affiliate marketing and tracking.[11] In July 1998 PC Flowers and Gifts merged with Fingerhut and Federated Department Stores.[12]
Di facile comprensione, interessante ed esaustivo. Ben fatto, va dritto al sodo dell’argomento. Premetto che io nella vita faccio tutt’altro ma ho una grande passio e vorrei aprire un Blog di libri. Quindi ho pensato di unire l’utile al dilettevole, provando a farlo diventare una fonte di reddito. Ho finalmente capito i meccanismi che stanno dietro le affiliazioni e spero di poter mettere presto in pratica quello che ho appreso da Simona!
Uno dei più popolari programmi di marketing di affiliazione è Amazon Associates. È possibile aderire non appena ti accettano nel programma, puoi scegliere tra oltre un milione di prodotti eCommerce di Amazon per fare pubblicità sul tuo sito web, app per dispositivi mobili o su Facebook, Instagram, Twitter, YouTube e Twitch, e puoi guadagnare al 10% in commissione se qualcuno fa clic sul tuo link di affiliazione e acquista un prodotto Amazon.
I comparatori di tariffe come facile.it, segugio.it e tutti i loro simili si basano esclusivamente sulle affiliazioni. Queste piattaforme offrono agli utenti un servizio di comparazione prezzi su vari servizi (assicurazioni, mutui, prestiti, ecc) e, quando l’utente acquista uno di questi prodotti cliccando sui link che loro ti forniscono, questi portali guadagnano una commissione.
Affiliates discussed the issues in Internet forums and began to organize their efforts. They believed that the best way to address the problem was to discourage merchants from advertising via adware. Merchants that were either indifferent to or supportive of adware were exposed by affiliates, thus damaging those merchants' reputations and tarnishing their affiliate marketing efforts. Many affiliates either terminated the use of such merchants or switched to a competitor's affiliate program. Eventually, affiliate networks were also forced by merchants and affiliates to take a stand and ban certain adware publishers from their network. The result was Code of Conduct by Commission Junction/beFree and Performics,[35] LinkShare's Anti-Predatory Advertising Addendum,[36] and ShareASale's complete ban of software applications as a medium for affiliates to promote advertiser offers.[37] Regardless of the progress made, adware continues to be an issue, as demonstrated by the class action lawsuit against ValueClick and its daughter company Commission Junction filed on April 20, 2007.[38]
Si adotta quando l’obiettivo del cliente è generare un contatto con conversion rate alti e in brevi periodi. Publisher e network sono perciò stimolati a dare maggior visibilità al programma dalla doppia commissione. Il modello di share della commissione fra publisher e network non cambia (30% / 70%). Criticità: si tratta di modelli di business sempre in evoluzione, è verosimile che anche i modelli di remunerazione cambino in poco tempo (riduzione delle commissioni, eliminazione della parte CPS).
Un altro esempio di personaggio che fa delle affiliazioni il suo pane quotidiano è Salvatore Aranzulla, il famosissimo blogger che scrive guide su praticamente qualsiasi cosa! Salvatore infatti, quando scrive articoli come “Miglior cellulare sotto i 70 euro”, “Quale cardiofrequenzimetro comprare per fare running”, eccetera, inserisce diversi link del programma affiliazione di Amazon. In questo modo, ogni volta che uno dei suoi utenti clicca su di essi ed esegue un acquisto, guadagna una commissione.
In poche parole: La vendita della filiale non è un sistema di arricchirsi rapidamente. Si richiede un sacco di pazienza e passione per aiutare gli altri per promuovere i vostri prodotti. Rendere i tuoi lettori a conoscenza dei vostri prodotti di affiliazione è la chiave per rendere più vendite. E offrire diversi incentivi per aumentare il vostro reddito di affiliazione, anche se sei un principiante. Mai difficile vendere come si può degradare il vostro marchio nel lungo periodo.
Un programma di affiliazione efficace è composto da un payout incentivante (distribuzione di utili netti sotto forma di dividendi), da policy restrittive ma tutelanti per i publisher più performanti e da formati creativi accattivanti. Le tipologie di pagamento adottate dalla piattaforma di affiliazione rispettano le caratteristiche del canale promozionale, ovvero esclusivamente a performance e necessitano di un sistema di tracciamento per la tutela del lavoro promozionale fatto dai publisher.
Stackthatmoney ha la particolarità di essere un gruppo chiuso. Per accedervi bisogna sottoscrivere un abbonamento mensile di 100$. Lo so, sono tanti soldi ma chi c’è dentro guadagna centinaia di migliaia di dollari al mese. Io purtroppo non ci sono! Allora come faccio a dirlo e consigliarlo? Niente, in questo caso mi limito a divulgare le testimonianze di chi dice di averlo provato.

Questo è quello che consiglio di più insieme a clickfunnels. Invece che iscrivervi ai portali cercate voi stesso programmi di affiliazione. In questo modo non venderete articoli che vendono tutti, e potete scegliere prodotti con una commissione alta. Io ho fatto in questo modo e ho trovato cosi tantissimi programmi di affiliazione molto interessanti come T. Harv Eaker, Grant Gardone, Semrush ecc. Alcuni li sto promuovendo e altri no.
L’Affiliate Marketing o Performance Marketing è un elemento che non si può sottovalutare se vogliamo ottenere risultati dal digital marketing. Tra tutti i canali disponibili l’Affiliate Marketing spicca perché si tratta del canale a performance tra i più noti e il marketing di affiliazione rappresenta una nuova forma, nata online, di marketing digitale di grande successo. Essendo un canale potente, molto diffuso ma anche piuttosto complesso nel suo genere, è necessario  innanzitutto definire i propri obiettivi, documentarsi adeguatamente prima di spenderci soldi e infine decidere la migliore strategia più adatta al nostro business sfruttando al meglio la forza del mezzo.
×