Un altro esempio di personaggio che fa delle affiliazioni il suo pane quotidiano è Salvatore Aranzulla, il famosissimo blogger che scrive guide su praticamente qualsiasi cosa! Salvatore infatti, quando scrive articoli come “Miglior cellulare sotto i 70 euro”, “Quale cardiofrequenzimetro comprare per fare running”, eccetera, inserisce diversi link del programma affiliazione di Amazon. In questo modo, ogni volta che uno dei suoi utenti clicca su di essi ed esegue un acquisto, guadagna una commissione.
Sicuramente saprai già che Amazon fornisce un programma di affiliazione, il quale possiede delle percentuali definite in base alle varie categorie prodotto (libri, elettronica, casa e giardino e via discorrendo). È una delle opzioni migliori per chi sta iniziando con l’affiliate marketing: un banco di prova per potersi poi cimentare con network più impegnativi e remunerativi.
Sicuramente avrai visto anche tu pubblicità mentre navighi su questo famoso social network. Come qualsiasi inserzionista, anche tu potresti fare pubblicità su Facebook e promuovere (quasi) qualsiasi cosa: corsi online, corsi dal vivo, iscrizione a siti di coupon e buoni spesa, applicazioni per smartphone, e tutto quanto trovi sui network di affiliazione.
Come dicevamo prima anche la piattaforma di affiliazione deve avere una remunerazione. Facendo un semplice esempio nel mondo reale, è come se io proprietario volessi guadagnare sugli ingressi nel mio locale tramite volantinaggio, anziché occuparmene personalmente, chiedessi a qualcuno di trovarmi i migliori addetti al volantinaggio e io assicurassi all’incaricato una buona e alta percentuale di compenso su tutta l’attività di volantinaggio andata a buon fine di quegli addetti.
Esempio: mi piace Bruce Lee e se ho un sito web che parla di arti marziali potrei andare sul sito web di Bruce Lee e registrarmi per il suo programma di affiliazione. Quindi posso vendere tutte le cose nel suo negozio sul mio sito e posso recensire i prodotti o raccomandarli. Quando le persone faranno clic sui miei link affiliati riceverò una commissione sulle vendite.

2) “ascoltare la rete” e cercare persone influenti nel tuo settore per poi proporgli la divulgazione del tuo prodotto fornendogli un link di affiliazione che loro possano tracciare (creato sempre in piattaforme come clickbank) e una percentuale allettante per le commissioni. Come ascoltare la rete? Analizza i commenti e le discussioni nei gruppi social e nei forum del tuo settore.


Anche Tradedoubler è un network di affiliazione, dunque accorpa al suo interno una grande quantità di negozi e di società che vendono prodotti di qualsiasi genere o categoria. Somiglia per certi versi ad Amazon, solo che è molto più stringente: nel senso che non puoi limitarti all’iscrizione, dato che per sponsorizzare un certo prodotto o servizio dovrai chiedere l’autorizzazione alla società che lo vende. Anche qui sono presenti opzioni come i banner e i link, e anche qui guadagnerai una percentuale sul prezzo di vendita.
Spesso online si cerca cos’è la logica dell’affiliazione attraverso la definizione di Affiliate Marketing oppure ancora di raccogliere quante più recensioni e opinioni complete su come fare e come funziona l’Affiliate Marketing in Italia, le piattaforme di affiliazione e persino fare Affiliate Marketing senza sito. Scopriamo insieme in questo articolo, andando con ordine, tutte le risposte che cerchiamo.
×