quello di un blogger che si occupa di tecnologia. Se questo blogger scrive con costanza, avrà la possibilità di acquisire nel tempo un certo traffico dal motore di ricerca e dai social network attraverso le condivisioni dei propri articoli e risorse. Parte di questo flusso nel tempo probabilmente si fidelizzerà diventando fan, follower o sottoscrittore di newsletter. Vuol dire che il suo pubblico arriverà a fidarsi di lui quando dovrà prendere delle decisioni nel settore tecnologico dandogli l’occasione di monetizzare.

Let’s say you have a promotions page where you’re promoting a product via affiliate links. If you currently get 5,000 visits/month at a 2% conversion rate, you have 100 referrals. To get to 200 referrals, you can either focus on getting 5,000 more visitors, or simply increasing the conversion rate to 4%. Which sounds easier? Instead of spending months building domain authority with blogging and guest posts to get more organic traffic, you just have to increase the conversion rate by 2%. This can include landing page optimization, testing your calls-to-action, and having a conversion rate optimization strategy in place. By testing and optimizing your site, you’ll get far better results with much less effort. 

Secondo recenti statistiche, le aziende di e-commerce con il miglior rendimento hanno un valore medio dell'ordine di $ 82. Aumenta le entrate lasciando che i tuoi affiliati sappiano quali prodotti portano nell'AOV più alto e concentrati su quei prodotti. L'affiliato può promuovere i prodotti e indirizzare il traffico verso il tuo sito, ma per generare conversioni e aumentare il tuo AOV con le offerte, segui questi passaggi:


Quando un utente acquisterà quel bene dal Merchant, giungendo dal sito dell’affiliato, a quest’ultimo verranno riconosciuti i meriti di quella vendita. In realtà esistono molti modi per guadagnare con le affiliazioni, e questi possono cambiare a seconda di ciò che si promuove. Infine, i guadagni vengono sempre calcolati in percentuale sul costo del bene venduto, o sulle commissioni ricevute dal merchant.
Websites consisting mostly of affiliate links have previously held a negative reputation for underdelivering quality content. In 2005 there were active changes made by Google, where certain websites were labeled as "thin affiliates".[34] Such websites were either removed from Google's index or were relocated within the results page (i.e., moved from the top-most results to a lower position). To avoid this categorization, affiliate marketer webmasters must create quality content on their websites that distinguishes their work from the work of spammers or banner farms, which only contain links leading to merchant sites.
Il rapporto di affiliazione è un rapporto cosiddetto win-win: io inserzionista devo fare della pubblicità per promuovere un prodotto/servizio, per far fare un acquisto, per far registrare qualcuno al mio sito. Io publisher devo erogare pubblicità quindi se ho fatto fare l’azione all’utente, ho vinto: perché tu mi pagherai una commissione. Io inserzionista se sono riuscito a far fare l’azione ho vinto, perché ne ho un ritorno economico. Ovviamente un ROI lo avrà anche la piattaforma di affiliazione facente da intermediario.
×