E' naturale avere preoccupazioni e dubbi inerenti agli ad blocker, un tema quanto mai attuale che può avere serie conseguenze su chi visualizzerà in effetti la tua pubblicità. Tuttavia, il mondo del digital è in continua evoluzione e anche in questo caso si sta facendo fronte ai cambiamenti: ci sono buone notizie. La nuova versione di Chrome blocca solo gli annunci che non sono conformi agli standard Better Ads. Questo significa che saranno penalizzati solo i publisher di scarsa qualità, mentre gli editori di successo continueranno ad avere successo.
Soffermiamoci per un attimo sull’1% di diffusione dell’Affiliate Marketing e proviamo a fare un esempio per capire meglio il concetto. Immaginiamoci di spendere 1000€ in pubblicità: 990€ ci portano 5000€, ovvero il 500%; quell’1% mancante ovvero 10€, da solo ci fa guadagnare altri 500€. Quindi il 10% del nostro ricarico è portato da quell’1% in Affiliate Marketing. Tirando le somme, in questo modo siamo riusciti a costruire un solido sistema di digital marketing con i nostri 990€; essi hanno correttamente fertilizzato quell’ultimo euro che, pagato da noi solamente a risultati ottenuti, ci ha riportato a casa un ulteriore 10% di ritorno sull’investimento.

When beginning your affiliate marketing career, you’ll want to cultivate an audience that has very specific interests. This allows you to tailor your affiliate campaigns to that niche, increasing the likelihood that you’ll convert. By establishing yourself as an expert in one area instead of promoting a large array of products, you’ll be able to market to the people most likely to buy the product.
L’Affiliate Marketing è di fatto un canale esclusivamente a performance: l’inserzionista paga solamente per i risultati generati dal programma di affiliazione in base agli obiettivi da lui stesso stabiliti. Per meglio dire, rispetto a tutte le altre forme di gestione pubblicitaria nel digitale, ha un modello di ingaggio commerciale completamente diverso: si paga la vendita e non si paga lo spazio.
×