Invece di essere un servizio che offre prodotti che un sito web o un blog può promuovere, Google stesso è responsabile per la scelta dei prodotti che sono promossi sulla vostra pagina attraverso il suo algoritmo. Tuttavia, ricordati che puoi bloccare la pubblicità di alcuni siti web e prodotti e scegliere in quali spazi Google inserirà gli annunci.

Amazon è la piattaforma di affiliazione per natura, questo gigante del marketing online è stato creato nel 1994 e da allora è diventato la piattaforma leader mondiale nella vendita di prodotti fisici, il migliore di tutti e chiunque può diventare un affiliato di Amazon, basta avere un blog o qualche tipo di piattaforma per commercializzare prodotti, come un negozio online e via. Amazon è specializzata nella commercializzazione di prodotti materiali e nella sua piattaforma è possibile trovare milioni di prodotti sul mercato. Con Amazon puoi guadagnare commissioni fino al 10% del valore totale del prodotto.
A seconda della categoria di prodotti cui si fa riferimento, è possibile guadagnare tra il 50% e il 70% delle entrate di eBay quando si indirizza qualcuno alla piattaforma eCommerce e si acquista il prodotto entro 24 ore dalla fine dell'asta. Se fai riferimento a una vendita a un acquirente che non ha acquistato un prodotto su eBay negli ultimi 12 mesi, eBay ti premierà con ulteriori entrate di referral.

Marco Diversi è un super affiliato per molte aziende come CrakRevenue, Awempire, MaxBounty, Peerfly e molte altre. Ha iniziato la sua carriera come ingegnere civile, si è laureato presso l'Università di Miami, in Florida, e dopo aver provato molte strade nella vita, ha iniziato a fare soldi come affiliato su Internet. Ora ha iniziato un blog su marcodiversi.com dove insegna come avere successo online con SEO e Affiliate Marketing.Twitter Facebook Feedly


C’è da fare una premessa iniziale. Se n’è parlato molto meno in questi anni di affiliazione e dei suoi meccanismi. Questa minor diffusione, si parla dell’1% attuale a cui si è arrivati nel mercato digitale, non è dovuta affatto al concetto che la macchina non funzioni o che abbia problemi tecnici, e nemmeno che non porti risultati o che richieda troppa cura. È dovuta soprattutto alla cattiva, per non dire pessima, gestione delle sue reali potenzialità. Gli utilizzatori hanno promesso potenzialità e obiettivi fallaci, e quindi hanno tentato più volte nel lungo periodo di utilizzarla per fare cose sbagliate e realmente non sfruttando la vera forza che questo mezzo poteva rendere anche economicamente. Tutto questo purtroppo su scala mondiale.
Si adotta quando l’obiettivo del cliente è generare un contatto da trasformare in un secondo momento in un cliente; il CPL è calcolato dal cliente in base al lifetime value dell’utente, al valore medio del utente convertito e al proprio costo interno di conversione (CRM, call center etc.). Il modello di share della commissione fra publisher e network non cambia (30% / 70%). Criticità: modello molto esposto alle fake conversion.
Si è attivato un meccanismo tecnologico per cui il sito dell’inserzionista ha chiamato la piattaforma di affiliazione, che ha intercettato il tipo di vendita marcandola come effettuata grazie ad un click proveniente da un suo publisher o inserzionista. In questo caso scatta la notifica di pagamento per la buona riuscita della transazione secondo le commissioni pattuite.
Iniziò tutto molti anni fa. A dire il vero non ricordo neanche la data esatta. Io e mio fratello ai tempi avevamo acquistato qualche pagina facebook che utilizzavamo per portare traffico ad un nostro blog che trattava tematiche gossip, e che monetizzavamo con circuiti a cpc come google adsense (ai tempi non sapevo di essere già un affiliato e di utilizzare uno dei programmi di affiliazione per blog più famoso al mondo).

Aderendo a Nutriprofits, potrai sponsorizzare con la tua attività una caterva di prodotti di tipo diverso: si va dagli integratori sessuali (maschili e femminili) ai prodotti per combattere la caduta dei capelli e la ritenzione idrica, fino a quelli per perdere peso. Considera che qui trovi di tutto, e anche marchi noti nei rispettivi campi come Green Coffee e Member XXL.


Di facile comprensione, interessante ed esaustivo. Ben fatto, va dritto al sodo dell’argomento. Premetto che io nella vita faccio tutt’altro ma ho una grande passio e vorrei aprire un Blog di libri. Quindi ho pensato di unire l’utile al dilettevole, provando a farlo diventare una fonte di reddito. Ho finalmente capito i meccanismi che stanno dietro le affiliazioni e spero di poter mettere presto in pratica quello che ho appreso da Simona!
oggi molti affiliate marketers puntano forte su una delle passioni più vive in Italia, ovvero il gioco d’azzardo. Ebbene, BetAffiliation è uno dei network più importanti in questo campo specifico: aderendo a questo sistema, potrai infatti promuovere diversi siti web di scommesse e di casinò online. Nella lista figurano mostri sacri come William Hill, Bwin, Snai e Sisal. Se hai un sito che si occupa di gambling, allora questo è il network di affiliazioni che fa al caso tuo.
In sostanza, l’Affiliate Marketing è un rapporto in cui non ci si basa sul principio dell’erogazione pubblicitaria, bensì sul rapporto commerciale: io inserzionista faccio diventare i miei publisher la mia forza vendita. Semplificando, io ti do del materiale pubblicitario e tu lo devi pubblicare e vendere al posto mio. Trasportato nel mondo reale è come se ad esempio chiedessi ad alcune persone di fare del volantinaggio per me, assicurandomi che li pagherò per ogni ingresso che avrò nel mio locale. Essendo però il mondo dell’Affiliate Marketing tutto digitale, qui avremo solamente materiali web prettamente tecnici, interamente intermediati dalla tecnologia.
×