Si adotta quando l’obiettivo del cliente è generare un contatto con conversion rate alti e in brevi periodi. Publisher e network sono perciò stimolati a dare maggior visibilità al programma dalla doppia commissione. Il modello di share della commissione fra publisher e network non cambia (30% / 70%). Criticità: si tratta di modelli di business sempre in evoluzione, è verosimile che anche i modelli di remunerazione cambino in poco tempo (riduzione delle commissioni, eliminazione della parte CPS).
In genere si sente parlare molto di più di SEM, Search Engine Marketing, e di Google che di Affiliate Marketing. Questo perché Google, con i suoi servizi e le sue piattaforme, è estremamente più conosciuto a conti fatti. Non solo: il SEM con Google ha tuttora conservato lo stesso livello di efficienza ed efficacia che aveva una decina d’anni fa quando non c’era AdWords Editor.
Sicuramente saprai già che Amazon fornisce un programma di affiliazione, il quale possiede delle percentuali definite in base alle varie categorie prodotto (libri, elettronica, casa e giardino e via discorrendo). È una delle opzioni migliori per chi sta iniziando con l’affiliate marketing: un banco di prova per potersi poi cimentare con network più impegnativi e remunerativi.
Mai promuovere un prodotto a buon mercato solo perché si sta pagando di più in commissioni. La maggior parte dei nuovi blogger promuovere i prodotti che sono inutili e finiscono per perdere potenziali clienti. Non fare questo errore nel vostro viaggio di marketing di affiliazione. Ricordate, la fiducia è la chiave per fare più vendite nel marketing di affiliazione.

Il tipo di pagamento abituale si chiama costo per azione. Si ottiene in CPA ogni volta pagato, quando un cliente innesca un'azione. Il tipo usuale di CPA è Pay per vendere; Vieni pagato, se il cliente acquista un prodotto o servizio. Gli inserzionisti come CPA/PPE, poiché hanno già ricevuto il pagamento. Altri tipi di CPA anziché PPE esiste però, per esempio Pay per SignUp su newsletter, ma che è un caso raro.
Il rapporto di affiliazione è un rapporto cosiddetto win-win: io inserzionista devo fare della pubblicità per promuovere un prodotto/servizio, per far fare un acquisto, per far registrare qualcuno al mio sito. Io publisher devo erogare pubblicità quindi se ho fatto fare l’azione all’utente, ho vinto: perché tu mi pagherai una commissione. Io inserzionista se sono riuscito a far fare l’azione ho vinto, perché ne ho un ritorno economico. Ovviamente un ROI lo avrà anche la piattaforma di affiliazione facente da intermediario.
×