Devi sapere che quando ho iniziato io non c’erano molti libri e corsi sull’argomento, mentre oggi la formazione su questo argomento è molto più accessibile. Uno dei più grandi affiliate marketer italiani ha creato, in collaborazione con altri affiliati ed esperti di marketing online, il più completo corso sull’argomento dopo aver già scritto un libro di estremo successo. Si chiama AffiliatePRO ed io stesso, pur essendo discretamente ferrato sull’argomento, non ho esitato ad iscrivermi.

A quick and inexpensive method of making money without the hassle of actually selling a product, affiliate marketing has an undeniable draw for those looking to increase their income online. But how does an affiliate get paid after linking the seller to the consumer? The answer is complicated. The consumer doesn’t always need to buy the product for the affiliate to get a kickback. Depending on the program, the affiliate’s contribution to the seller’s sales will be measured differently. The affiliate may get paid in various ways:
La mia opinione dopo aver partecipato alle discussioni nel gruppo Facebook del corso ed aver letto tutti i materiali didattici è che, ad oggi, non esiste formazione migliore! La cosa più bella di AffiliatePRO, inoltre, è che vengono mostrati dei casi studio REALI in cui puoi vedere che tipo di offerta è stata pubblicizzata, in che modo, e che ritorno economico ha portato…

Although it differs from spyware, adware often uses the same methods and technologies. Merchants initially were uninformed about adware, what impact it had, and how it could damage their brands. Affiliate marketers became aware of the issue much more quickly, especially because they noticed that adware often overwrites tracking cookies, thus resulting in a decline of commissions. Affiliates not employing adware felt that it was stealing commission from them. Adware often has no valuable purpose and rarely provides any useful content to the user, who is typically unaware that such software is installed on his/her computer.
As search engines have become more prominent, some affiliate marketers have shifted from sending e-mail spam to creating automatically generated web pages that often contain product data feeds provided by merchants. The goal of such web pages is to manipulate the relevancy or prominence of resources indexed by a search engine, also known as spamdexing. Each page can be targeted to a different niche market through the use of specific keywords, with the result being a skewed form of search engine optimization.
Di facile comprensione, interessante ed esaustivo. Ben fatto, va dritto al sodo dell’argomento. Premetto che io nella vita faccio tutt’altro ma ho una grande passio e vorrei aprire un Blog di libri. Quindi ho pensato di unire l’utile al dilettevole, provando a farlo diventare una fonte di reddito. Ho finalmente capito i meccanismi che stanno dietro le affiliazioni e spero di poter mettere presto in pratica quello che ho appreso da Simona!
Se decidi di creare un sito o blog che si baserà esclusivamente sul traffico proveniente dai motori di ricerca come Google, Yahoo!, Bing, infatti, ci vorranno molti mesi prima che inizino ad arrivare visite. Questo perchè il processo di indicizzazione di un sito richiede tempo (e, se me lo permetti, anche una discreta capacità di scrivere testi ottimizzati per i motori di ricerca).
Il marketing di affiliazione è un programma online in cui i venditori pagano commissioni agli inserzionisti sulle vendite generate dai clienti. Il venditore può essere un rivenditore online come eBay, oppure un provider di servizi. Gli individui e i provider che indirizzano il traffico si chiamano inserzionisti, o affiliati, e pubblicano contenuti sul web per promuovere l’offerta dei venditori. Gli acquirenti sono coloro che cliccano sul contenuto sponsorizzato ed effettuano acquisti o portano a termine un’azione specifica. Il pagamento è solitamente una forma di commissione, ma a volte i venditori offrono una tariffa forfait per un’azione specifica, oppure un bonus per una tipologia di visitatore.

Amazon è la piattaforma di affiliazione per natura, questo gigante del marketing online è stato creato nel 1994 e da allora è diventato la piattaforma leader mondiale nella vendita di prodotti fisici, il migliore di tutti e chiunque può diventare un affiliato di Amazon, basta avere un blog o qualche tipo di piattaforma per commercializzare prodotti, come un negozio online e via. Amazon è specializzata nella commercializzazione di prodotti materiali e nella sua piattaforma è possibile trovare milioni di prodotti sul mercato. Con Amazon puoi guadagnare commissioni fino al 10% del valore totale del prodotto.
Questo per via del fatto che permette di selezionare diversi siti adult Premium come ad esempio YouJizz, MotherLess, XHamster, Txxx e PornHub. Exoclick è colmo di opzioni di personalizzazione, e consente anche di creare dei filtri per bloccare certi IP e certi paesi specifici. Di contro, è bene che tu sappia che si tratta anche di uno dei programmi di affiliazione più complicati. Per imparare ad usarlo e per impostare correttamente il proprio account, infatti, servono delle ore.

Se sei appena agli inizi, la creazione di un forte tasso di commissione ha maggiori probabilità di attirare affiliati di qualità. Un altro tendenza di marketing di affiliazione è quello di controllare i concorrenti nella tua nicchia e lanciare il tuo programma con le commissioni più forti che puoi permetterti di pagare. È inoltre possibile creare strutture di commissione personalizzate per diversi affiliati in quanto non si è bloccati solo utilizzando la propria offerta pubblica.


Il secondo soggetto è il publisher o affiliato che partecipa al programma iscrivendo il proprio sito web, portale o web property inserendo il codice JavaScript che ospiterà le inserzioni. Il publisher successivamente tramite attività di promozione search engine optimization (SEO) e search engine marketing (SEM) acquisirà traffico sul proprio presidio web promuovendo le inserzione del merchant insieme ai propri contenuti.
×